slide1 slide2

1) A chi è possibile segnalare anomalie e contestazioni?
Al Comitato di Verifica Anci Conai, l’organo tecnico che verifica la corretta applicazione di quanto previsto dagli allegati tecnici e dalle Condizioni Generali. È possibile inviare una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2) Come vengono notificati gli adeguamenti dei corrispettivi?
Annualmente viene inviata a tutti i soggetti interessati, una comunicazione riportante sia i corrispettivi adeguati sia le modalità con cui procedere all’eventuale conguaglio (l’adeguamento avviene, infatti, nei primi mesi dell’anno solare di riferimento).

3) Da quando sono validi i corrispettivi adeguati?
Gli adeguamenti hanno validità dal 1 aprile fino al 31 marzo dell’anno successivo.

4) I Consorzi di Filiera riconoscono il corrispettivo su tutto il materiale conferito?
I Consorzi di Filiera riconoscono il corrispettivo sui rifiuti di imballaggio. Le frazioni merceologiche similari non maturano corrispettivo (nel caso dei rifiuti in carta e cartone è previsto un riconoscimento economico da parte della cartiera di destinazione). In qualche caso (COREPLA, COREVE) le frazioni merceologiche similari costituiscono frazione estranea.

5) Qualora il Comune avesse affidato il servizio di gestione ad un’azienda privata, individuata con gara, può firmare direttamente la convenzione?
Sì. Il Comune è sempre e comunque titolato a sottoscrivere direttamente le convenzioni con i Consorzi di Filiera e, quindi, gestire direttamente le operazioni di conteggio dei quantitativi conferiti e di fatturazione ai Consorzi.

6) Qualora il Comune avesse affidato il servizio di gestione della raccolta differenziata ad un’azienda privata e volesse fare convenzionare tale azienda, è necessaria delega formale?
Sì. Il Comune deve rilasciare una delega formale all’azienda incaricata del servizio. Il modello di delega viene fornito dai Consorzi di Filiera nell’ambito della documentazione propedeutica al convenzionamento.

7) Per quale motivo non è possibile conferire nella raccolta differenziata le posate di plastica ma solo i piatti e i bicchieri?
COREPLA è il consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica. Le posate, non rientrando nella definizione di imballaggio, non possono essere conferitenel sistema CONAI.

8) Per quale motivo non è possibile conferire nella raccolta differenziata i giocattoli?
COREPLA è il consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica. I giocattoli non sono imballaggi quindi non possono essere conferito nel sistema CONAI.

9) Dal 1 gennaio 2017 non sarà più possibile conferire il Multimateriale Pesante direttamente ai CSS COREPLA. Cosa possono fare i convenzionati?
I convenzionati hanno due possibilità che possono seguire:
a. Modificare la modalità di raccolta passando da multi materiale Pesante a Mono vetro + multi materiale leggero;
b. Continuare a fare la raccolta multi materiale pesante e passare per un centro di preselezione prima di conferire il materiale al CSS.

10) Fino al 30 settembre 2016 il metallo presente nella raccolta del Vetro sarà considerato frazione neutra e il materiale conferito declassato alle Fasce D ed E. Oltre questa il metallo verrà considerato frazione estranea. Cosa possono fare i convenzionati per riuscire a rientrare nelle fasce di qualità definite dal consorzio COREVE?
I convenzionati hanno due possibilità che possono seguire:
a. Modificare la modalità di raccolta passando da raccolta vetro-metalli a raccolta monomateriale vetro (raccogliendo i metalli unitamente alla plastica);
b. Continuare a fare la raccolta vetro-metallo e passare per un centro di preselezione prima di conferire il materiale al COREVE.

11) Quale modalità di raccolta è preferibile per il vetro?
Non c’è una risposta univoca. Generalmente è preferibile eseguire una raccolta stradale con campane piuttosto che la raccolta porta a porta (pap). Questo perché il pap prevede diversi travasi del materiale prima che questo raggiunga l’impianto di destino con il probabile aumento della percentuale di materiale fine all’interno del carico. Si ricorda che una percentuale di fino tra il 14 e il 20% comporta una riduzione dei corrispettivi del 50%, mentre se presente oltre il 20% il corrispettivo si annulla.

12) E’ obbligatorio dichiarare i dati semestrali alla Banca Dati ANCI CONAI?
La dichiarazione semestrale alla Banca Dati è obbligatoria per tutti i convenzionati e per i Consorzi di Filiera del CONAI.

13) Come posso recuperare le password per accedere alla Banca Dati ANCI CONAI e all’Osservatorio degli enti locali sulla raccolta differenziata?
Si può fare richiesta via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e verrà fornita.

14) Sono un convenzionato e non sono mai stato registrato alla Banca Dati ANCI CONAI, come posso registrarmi?
Per registrarsi e ricevere le credenziali di accesso, è necessario inviare una richiesta alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando le informazioni anagrafiche del convenzionato e i riferimenti della persona che si occuperà dell’inserimento.

Prossimi seminari

25
Set
COMUNE DI MATERA, VIA MORO, SALA MANDELA
-
Matera

28
Set
COSENZA, Sala CONI (Ex stazione Matteotti)
-
Cosenza

02
Ott
CATANIA Centro Direzionale Nuovaluce
-
Catania

03
Ott
PALERMO, SALA DELLE CARROZZE, VILLA NISCEMI
-
Palermo

09
Ott
PALAZZO COMUNALE, SALA ENZO DE PASQUALE
-
Latina

Area Riservata

Accedi all’Area Riservata per visionare e scaricare il materiale

Visualizza i programmi e iscriviti

Visualizza i programmi e le sedi dei prossimi seminari e iscriviti

Per Informazioni

infocomunicare@anci.it
06/68009381